IT
  • Home
  • News
  • 20Eventi, Stefano Bollani ospite attesissimo sul palco di Piombino

20Eventi, Stefano Bollani ospite attesissimo sul palco di Piombino

Martedì 24 agosto, 21.45, Piazzale d’alaggio

Il Festival 20Eventi continua con uno degli appuntamenti più attesi della seconda edizione: domani, martedì 24 agosto, Stefano Bollani porterà sul palco lo spettacolo “Piano solo”.

Più che un tradizionale concerto al pianoforte, è un omaggio all’arte dell’improvvisazione. Nel momento in cui Stefano Bollani sale sul palco per il suo one man show, tutto può accadere. Non esiste nessuna scaletta, nessun programma di sala a cui aggrapparsi per seguire il succedersi dei brani. Lo spettatore è trascinato in un’avventura sempre diversa, un viaggio a perdifiato attraverso orizzonti musicali solo apparentemente lontani.

Si può passare così da Bach ai Beatles, da Stravinskij ai ritmi brasiliani, con improvvise incursioni nel pop o nel repertorio italiano degli anni Quaranta. In questo vero e proprio flusso di coscienza musicale, il riso e l’emozione si mescolano.  Una sola cosa è certa, alla fine del concerto sarà il pubblico a decidere il bis: Bollani diligentemente segna ed esegue sul momento i pezzi richiesti in un medley imprevedibile in cui il virtuosismo si mescola all’irriverenza.

Stefano Bollani inizia a studiare pianoforte a sei anni ed esordisce professionalmente a quindici. Dopo il diploma di conservatorio conseguito a Firenze nel 1993 si afferma nel jazz, suonando su palchi come la Town Hall di New York, la Scala di Milano e Umbria Jazz. Fondamentale è la collaborazione, iniziata nel 1996 e mai interrotta, con il trombettista e compositore Enrico Rava.

Tra il 2002 il 2006 incide quatto dischi per l’etichetta francese Label Bleu: Les Fleures Bleues, Smat Smat, Concertone e I Visionari. Il 2006 è anche l’anno di Piano Solo (disco dell’anno per «Musica Jazz»). Nel 2007 esce BollaniCarioca, disco realizzato insieme a grandissimi artisti brasiliani: a dicembre è il secondo musicista, dopo Antonio Carlos Jobim, a suonare un piano a coda in una favela di Rio de Janeiro. Sempre nel 2007 vince lo European Jazz Preis e viene inserito dalla rivista americana «Allaboutjazz» nell’elenco dei cinque migliori musicisti dell’anno.

In ambito classico si esibisce come solista con le orchestre sinfoniche di tutto il mondo al fianco di direttori come Zubin Mehta, Kristjan Järvi, Daniel Harding, Antonio Pappano e soprattutto Riccardo Chailly, con cui incide Rhapsody in Blue e Concerto in Fa di Gershwin in un cd (2010) che vince il Disco di Platino con più di 70 mila copie vendute. Il suo progetto più recente è “Via dei Matti n.0” su Rai 3: il pianista, insieme all'attrice Valentina Cenni, accolgono il pubblico tra ospiti e musica dal vivo in una casa in cui tutti vorremmo abitare.

Biglietti disponibili su eventipiombino.it, Ticketone, alla tabaccheria Magnani (piazza Gramsci, 3) oppure direttamente all’ingresso dell’area concerti dalle 20. Posti a sedere non numerati.

Apertura cancelli ore 20, chiusura ore 22. Inizio spettacolo ore 21.45. Evento soggetto a disposizioni anti-covid, sarà necessario presentare il Green pass. Info su www.eventipiombino.it.